Serafino Biagioni

  

Voornaam:   Serafino
Achternaam:   Biagioni
Nationaliteit:  Italië
Geslacht:  
Werd:   62 jaar
Geboortedatum:   12-03-1920
Geboorteplaats:  Pistoia (Toscana), Italië
Overleden  13-02-1983
Plaats van overlijden  Orciatico (Toscana), Italië

slider image slider image slider image

Voornaam:   Serafino
Achternaam:   Biagioni
Nationaliteit:  Italië
Geslacht:  
Werd:   62 jaar
Geboortedatum:   12-03-1920
Geboorteplaats:  Pistoia (Toscana), Italië
Overleden  13-02-1983
Plaats van overlijden  Orciatico (Toscana), Italië

 

 Bevoegdheden

Professional 1945-1956





Uitslagen

Alle wedstrijden
Toon:

Ploegen



Memo(s)

Biagioni, had een heel goede sprint, een compleet renner en zeer regelmatig. Hij droeg de gele trui in de Tour de France van 1951. Verzamelde tal van ereplaatsen in de Giro d'Italia en de Tour de France.
Antonio Giancane
Biagioni, dotato di un buono sprint, corridore completo e continuativo, fu maglia gialla al Tour de France 1951. Colse numerosi piazzamenti al Giro d’Italia ed al Tour.
Antonio Giancane
Serafino Biagioni uit Pistoia was in vele grote wedstrijden een
uitstekende gregario van Gino Bartali, met wie hij trouwens de Tour
van 1950 verliet. Hij kwam om het leven in een verkeersongeval.

Wilfried Journée
Serafino Biagioni (Pistoia, 12 marzo 1920 – Orciano Pisano, 14 febbraio 1983) è stato un ciclista italiano.

Professionista tra il 1945 ed il 1956, corse per la Viscontea, la Fronte della Gioventù Dulux, la Benotto, la Viani Cral Imperia, la Bottecchia, la Ganna, l'Adria Rennstall, la Bartali, la Doniselli e la Libero, distinguendosi come passista potente, veloce e fedelissimo gregario di Gino Bartali.

Tra le principali vittorie da professionista vi furono due tappe al Giro d'Italia tra il 1949 ed il 1951, anno nel quale vi fu la vera esplosione e celebrità. Infatti con la maglia della nazionale italiana, oltre alla vittoria riportata al Giro d'Italia, vinse due tappe al Tour de France 1951, la Dax - Tarbes con la storica scalata pirenaica dell'Abisque per essere 2° in classifica generale e la Parigi - Caen, dove dopo una lunga fuga in solitario giunse sul traguardo con dieci minuti di vantaggio sugli insegutori.

Famosa fu la sua frase al termine della corsa al radiocronsta Ferretti che lo intervistava: "anche le quercie fanno i limoni"; tutto il mondo capì in quel momento che Serafino era Toscano.

La vittoria gli permise di indossare, unico italiano di quell'anno, la gloriosa maglia gialla di leader della classifica generale del Tour.

Dopo il rientro in Italia vi furono aspre polemiche con il C.T. della nazionale per la gestione del Biagioni all'interno della squadra, viste le potenzialità espresse nel competere per la vittoria finale. Dissensi derivati dal mancato successo di fine Tour e rafforzati dal ritiro della squadra azzurra l'anno precedente(1950).

Tra le vittorie di prestigio ricordiamo inoltre il Giro dell'Emilia nel 1939, il Gran Premio Industria e Commercio di Prato nel 1945, una tappa con arrivo a Frosinone per il Giro del Lazio nel 1949, oltre che i G.P. di Sassari e Pisa.

Entrato a far parte della nazionale italiana al Tour de France del 1948 vestirà la maglia azzurra per diverse stagioni, partecipando in prima persona (vedi Tour 1951) ai numerosi trionfi nel periodo eroico della squadra azzurra di ciclismo insieme ai campioni Coppi e Bartali, dove era considerato, a giusta ragione, uno dei più forti gregari esistenti.

Stante l'intenso legame, Gino Bartali lo volle nella sua squadra, perchè come disse in più occasioni lo stesso Gino: "di Serafino ci si poteva fidare ciecamente".

Nel 2005, in seguito al passaggio del Giro d'Italia da Pistoia, gli è stato intitolato il traguardo della tappa del 14 Maggio ed apposta una lapide in ricordo delle sue imprese presso la casa natia di Barile(PT).

Il grande ed indimenticato ricordo che il campione ha lasciato negli sportivi pistoiesi e non, si ravvisa attraverso l'organizzazione annuale nel periodo primaverile a Barile/Pistoia del Trofeo G.P.Serafino Biagioni, una gara ciclistica cat. juniores, nella quale nel palmares risultano presenti nomi di spicco del mondo professionistico, quali Fornaciari, Scinto, Garzelli e tanti altri.

Fausto Biagioni

Fotoalbum Serafino Biagioni

1950

 

 

 

 

 

 

 

 


  Afbeelding toevoegen